Andrea Troiani
HEAD OF ECOMMERCE STRATEGY
Business model

Al momento di scegliere come entrare nel mondo dell’eCommerce e quindi come attivare il proprio canale di vendita online ci si trova davanti a un primo, importante quesito:​ creare un sito eCommerce proprietario del brand o vendere i propri prodotti all’interno di un marketplace? ​

Da una prima valutazione seguono alcune fondamentali scelte strategiche nonché l'evoluzione in un senso, o in un altro del proprio business.​

Il mondo dell'eCommerce è vario e articolato e propone diverse tipologie di rivenditori online.

  • Marketplace, quali Amazon.
  • eCommerce di brand, come ad esempio chicco.it

Marketplace

I marketplace sono piattaforme commerciali, online, che offrono l’opportunità di vendere i propri prodotti ad un vasto pubblico che già conosce, ed utilizza, la piattaforma per i propri acquisti. ​

Si tratta di un’ottima opportunità in termini di visibilità grazie al grande traffico che questi aggregatori raccolgono e all’ottimo posizionamento delle loro pagine all’interno del ranking dei motori di ricerca. ​

Molte delle attività di gestione, si pensi alla fatturazione, alla spedizione e alla logistica, sono gestite direttamente dal marketplace, così da sollevare l’azienda da una serie di incombenze. ​

Di contro si entra in un ambiente dalla elevata competitività con il rischio di non far emergere le caratteristiche differenzianti del brand e del prodotto. ​

I marketplace sono siti Web che vendono beni di diversi venditori o marchi. ​I mercati più famosi sono Amazon ed Ebay.​ A seconda del tipo di prodotto che vendono, i mercati possono essere suddivisi in:​

  • verticale, vale a dire con un'unica tipologia di prodotto (es. Zalando perché dedicato all'abbigliamento)
  • orizzontale: diversi prodotti e servizi (es. Amazon.com).​

Marketplace Pro vs Minus

PRO

  • Enorme quantità di utenti registrati​
  • traffico ad alto volume​
  • molti strumenti di marketing disponibili​
  • logistica​
  • fiducia dei clienti​
  • grandi prestazioni SEO​
  • internazionale

Platform

  • Pronto all'uso​
  • manutenzione, evoluzione e sicurezza responsabile degli e-tailer

 

CONTRO

  • Commissioni sulle vendite​
  • dati utente non completamente disponibili​
  • concorrenti sulla stessa piattaforma (nessuna differenza di servizio)​
  • confronto dei prezzi e guerra dei prezzi​
  • nuova e specifica logica SEO​
  • nessuna visibilità delle logiche dietro la piattaforma​

Platform

  • Layout fisso e nessuna possibilità di soluzione personalizzata ​
  • metodi di pagamento fissi

eCommerce proprietario

L’eCommerce è un sito in cui un’azienda vende i propri prodotti e/o servizi online.

La proprietà della piattaforma garantisce un controllo completo su tutti gli aspetti del sito e delle sue politiche di vendita. Il canale di vendita online diventa, così, un vero e proprio strumento di marketing, oltre che commerciale, in grado di comunicare con pienezza i valori del brand, la propria immagine e le specifiche scelte dell’azienda in ambito di comunicazione e marketing appunto.

La gestione di questo genere di sito è a totale carico dell’azienda che può scegliere se seguirla tramite risorse interne, possibilmente dedicate o affidarsi a partener terzi specializzati per la gestione del canale in outsourcing.


eCommerce proprietario Pro vs Minus

PRO

  • Pieno controllo sulle attività di marketing e vendita​
  • proprietà dei dati e dell'analisi degli utenti​
  • nessuna concorrenza sulla stessa piattaforma​
  • il miglior posizionamento del marchio​.

Platform

  • Flessibilità​
  • possibilità di creare layout e funzionalità personalizzate
  • possibilità di introdurre diversi metodi di pagamento.

 

CONTRO

  • SEO e investimenti di marketing per guidare il traffico verso il sito​
  • investimenti e attività ad hoc per costruire una base clienti​
  • commissioni per le vendite (a seconda del modello di gestione). ​
  • time-to-market più lungo​
  • necessità di integrare la logistica.

Platform

  • Investimento di set-up​
  • costi di manutenzione, evoluzione e sicurezza.

eCommerce proprietario: scelta della piattaforma

Piattaforma proprietaria

Piattaforme di proprietà del fornitore che si occupa della gestione dell'e-commerce in outsourcing totale o parziale.​

Ideali per: 

  • Chi ha una previsione di fatturato inferiore a 50 milioni
  • coloro che desiderano una piattaforma semplice senza costi fissi
  • coloro che vogliono ridurre al minimo lo sforzo per la fase di configurazione
  • coloro che scelgono di diminuire l’effort per manutenzione e sicurezza​

 

Piattaforma di mercato

Piattaforme standard di mercato come Magento o Spotify​

Ideali per:​

  • coloro che hanno una previsione di fatturato superiore a 50 milioni e sono in grado di sostenere costi fissi.
  • coloro che vogliono sviluppare integrazioni omnicanale.
  • coloro che vogliono essere più indipendenti dai fornitori di tecnologia
  • coloro che vogliono sviluppare un modello di gestione interno (medio-lungo termine)
  • coloro che hanno abbastanza tempo e budget per la fase di configurazione

Modello misto

Al fine di sfruttare i punti di forza di ogni tipo di e-commerce, i brand dovrebbero essere presenti in ogni canale, identificando il giusto posizionamento e le giuste leve per ogni canale.​

Il modello misto, se ben gestito, consente di ottenere il massimo dei due mondi.​ Molte aziende scelgono di dedicare solo parte del catalogo al mondo marketplace e gestire l’intera gamma di prodotti disponibili sul proprio sito proprietario.​


 

Tutti gli approfondimenti

Gennaio 27. 2022
[ eCommerce ]

Sviluppo di eCommerce internazionali con i fondi Simest

Simest ha indetto un bando di finanziamento, con scadenza maggio 2022, con l’obiettivo di supportare le aziende, nello sviluppo o nel miglioramento di soluzioni eCommerce internazionali.

Gennaio 27. 2022
[ eCommerce ]

Il guest check-out che ruolo riveste negli eCommerce?

Acquisti da guest sì o no? È arrivato il momento di provare a rispondere a una delle domande che ci si pone più spesso: l’acquisto da guest è davvero utile?

Gennaio 27. 2022
[ eCommerce ]

Google Analytics: l’importanza del funnel checkout

Google Analytics fornisce un prezioso strumento con il quale definire obiettivi e funnel per il proprio eCommerce.Un obiettivo corrisponde a qualsiasi azione che un visitatore potrebbe portare a termine durante una sessione di navigazione. Quando uno degli obiettivi settati è completato, viene registrato come una conversione nel proprio account di Google Analytics

Gennaio 17. 2022
[ eCommerce ]

Come avviare un eCommerce

Aprire un eCommerce richiede delle scelte specifiche e ben ponderate fin dalle prime fasi. Occorre infatti, da subito, definire il proprio modello di business e scegliere le aree geografiche nelle quali vendere i propri prodotti. Ma non solo, ecco quali sono i passaggi da seguire.

We are your digital partner